top of page

Come comunicare la diagnosi di Parkinson a parenti e amici: strategie e consigli utili


Comunicare una diagnosi di Parkinson ai propri cari può essere un compito difficile e emotivamente carico. La malattia di Parkinson è una condizione cronica e progressiva, e condividere questa notizia può generare preoccupazione, tristezza e ansia sia per chi riceve la diagnosi che per coloro che gli stanno intorno. Tuttavia, un approccio ben ponderato può facilitare questa comunicazione, fornendo supporto e comprensione.


1. Prepararsi emotivamente: Prima di comunicare la diagnosi, è importante prendersi del tempo per elaborare le proprie emozioni. Può essere utile parlare con un professionista della salute mentale o un consulente per ottenere supporto emotivo. Essere in uno stato d'animo calmo e composto aiuterà a trasmettere la notizia in modo chiaro e rassicurante.


2. Scegliere il momento giusto: È fondamentale scegliere un momento appropriato per condividere la diagnosi. Evita di farlo in situazioni stressanti o di fretta. Trova un ambiente tranquillo e privato dove poter parlare senza interruzioni. Questo permetterà ai tuoi cari di ascoltare attentamente e di reagire senza pressioni esterne.


3. Informarsi sulla malattia: Prima di parlare con i tuoi cari, assicurati di avere una buona comprensione della malattia di Parkinson. Essere ben informati ti permetterà di rispondere alle domande che potrebbero avere e di fornire informazioni accurate. Puoi utilizzare risorse affidabili come quelle della Fondazione Parkinson Italia o dell'Associazione Italiana Parkinsoniani.


4. Essere chiari e diretti: Quando comunichi la diagnosi, è importante essere chiari e diretti. Usa un linguaggio semplice e comprensibile. Spiega cos'è il Parkinson, i sintomi principali e come la malattia potrebbe progredire. Evita di minimizzare la situazione, ma cerca anche di non essere eccessivamente drammatico.


5. Offrire rassicurazione: Rassicura i tuoi cari che, nonostante la diagnosi, ci sono molte risorse e trattamenti disponibili per gestire la malattia. Sottolinea che il Parkinson è una condizione gestibile e che continuerai a ricevere supporto medico e terapeutico. Spiega che continuerai a vivere la tua vita il più pienamente possibile.


6. Coinvolgere i propri cari: Invita i tuoi parenti e amici a essere parte attiva del tuo percorso di cura. Condividi con loro le strategie di gestione della malattia e come possono aiutarti. Questo può includere partecipare insieme a visite mediche, sessioni di fisioterapia o attività di supporto.


7. Essere aperti alle domande: Preparati a rispondere alle domande che potrebbero avere i tuoi cari. Possono chiedere informazioni sulla malattia, sui sintomi, sui trattamenti e su come potranno aiutarti. Rispondi con onestà e chiarezza, e se non conosci la risposta a una domanda, offri di cercarla insieme.


8. Offrire materiali informativi: Dopo aver comunicato la diagnosi, considera di fornire materiali informativi ai tuoi cari. Brochure, articoli e link a siti web affidabili possono aiutarli a comprendere meglio il Parkinson e a trovare ulteriori risorse di supporto.


9. Gestire le reazioni emotive: Aspettati che i tuoi cari possano avere reazioni emotive diverse. Alcuni potrebbero reagire con preoccupazione, altri con tristezza o rabbia. È importante essere pazienti e dare loro il tempo di elaborare la notizia. Offri supporto emotivo e sii disponibile a parlare delle loro preoccupazioni.


10. Mantenere una comunicazione aperta: La comunicazione non si esaurisce con il primo annuncio. Continua a mantenere una comunicazione aperta e onesta con i tuoi cari. Aggiornali sui tuoi progressi, sulle sfide che affronti e sulle strategie che stai utilizzando per gestire la malattia.


Conclusione: Comunicare una diagnosi di Parkinson ai propri cari è un processo delicato che richiede tempo, pazienza e preparazione. Essere aperti, informati e disponibili a rispondere alle domande può aiutare a costruire una rete di supporto forte e comprensiva. Ricorda che non sei solo in questo percorso e che ci sono molte risorse disponibili per aiutarti e sostenerti.


Pazienti Parkinson Italia

41 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page